Guanciale stagionato
  • Guanciale stagionato

Guanciale stagionato

3,15 €

Trancio sotto vuoto di guanciale di suino 100% italiano. Nato, allevato e macellato in Italia proveniente dal Circuito tutelato Nazionale.

Salato a mano, stagionato e confezionato sotto vuoto.

Quantità
La consegna in Italia è gratuita per ordini superiori a 80€, mentre per importi inferiori il costo minimo è di 8€ per gli access point e di 9.10€ per la spedizione standard. Il costo della spedizione verrà calcolato nel checkout

 

Modalità di pagamento e fatturazione

Stagionatura: 3/4 mesi.

Peso: 300g ca.

Ingredienti: Carne suina 100% italiana e sale.

Prezzo al Kg: 10,50 €

Per una pasta alla carbonara o all’amatriciana che si rispetti non deve assolutamente mancare un ingrediente indispensabile: il guanciale stagionato!

Checché se ne dica del fatto che può essere interscambiato facilmente con la pancetta, nelle pietanze appena citate, la ricetta tradizionale vuole che si usi rigorosamente il guanciale!

Si tratta di un taglio di carne ottenuto dalla guancia e dalla gola del suino, rifilato con grande maestria e attenzione. 

Come prepariamo il nostro guanciale stagionato

Per ottenere un guanciale stagionato che sia di grande qualità e che abbia un sapore molto buono, bisogna assicurarsi di selezionare solo carne garantita.

Il salumificio De Nunzio sceglie da sempre solo maiali provenienti dal Circuito Tutelato Nazionale, per merito del quale i capi di bestiame vengono allevati, nutriti e portati al macello col massimo del riguardo per la loro natura.

Nel pieno rispetto dell’animale e delle sue esigenze nutritive infatti, ogni singolo maiale viene alimentato soltanto con mangimi adeguati al suo fabbisogno e viene lasciato libero di pascolare all’aria aperta.

Questo contribuisce, peraltro, ad ottenere carni morbide, gustose, ben equilibrate tra grasso e parte magra e facili da lavorare.

Il guanciale, nello specifico, si ottiene recidendo con attenzione la parte della guancia e della gola.

I pezzi ottenuti vengono rifilati è ricoperti di sale per un determinato periodo di tempo, necessario per schermare completamente la carne dall’eventuale formazione batterica.

In questo periodo, la carne viene massaggiata a mano con delicatezza, per far penetrare a fondo il sale.

Dopo questa fase iniziale, il guanciale viene messo a stagionare per 3 o 4 mesi, a seconda della grandezza del pezzo e del risultato che si desidera ottenere.

La stagionatura avviene in locali adeguati, ovvero ben aerati e con temperatura controllata.

Quando è pronto, il guanciale può essere mangiato a listarelle, a fette oppure a cubetti, tagliato sia in maniera più sottile che grossolana.

Nei taglieri, negli antipasti e sulle bruschette calde le fette sottili di guanciale la fanno da padrone!

Rese croccanti invece possono essere usate per dare una nota crunch alla preparazione di pietanze di diverso genere: risotti, zuppe, vellutate, secondi piatti e insalate.

Per creare un buon bilanciamento di sapori, è consigliabile annaffiare il guanciale con un buon bicchiere di vino rosso (come l’Aglianico del Taburno) o rosè (come l’Aglianico rosato del Taburno), dal gusto deciso e tendente al secco.

Prima di comprare leggi anche qui

La qualità dei nostri prodotti è data dall’attenzione che poniamo nella lavorazione e nella conservazione, nonché nella selezione di carni italiane provenienti dal circuito tutelato nazionale.

I nostri salumi sono realizzati con metodi tradizionali, insaccati esclusivamente in budello naturale e NON contengono:

- conservanti, ma solo sale e spezie naturali

- lattosio

- allergeni

- glutine

SV27